Analisi: i settori che assumono più italiani in Francia

ScappoInFrancia ha recentemente svolto un sondaggio online sui principali settori di attività professionale degli italiani in Francia. L’obiettivo dell’inchiesta era quello di individuare i principali settori che offrono le maggiori opportunità professionali agli espatriati italiani in Francia.

Il sondaggio ha raccolto 429 risposte statisticamente utili, e ha messo in evidenza che solamente 6 settori ricoprono circa il 60% degli intervistati.

Senza sorprese, il settore più rappresentato è quello Alberghiero, con il 16% degli intervistati. Questo risultato era prevedibile, in quanto è noto il ruolo giocato dalla ristorazione nella partenza degli italiani all’estero in questi ultimi anni.

Il secondo settore più rappresentato è invece la Sanità, con più del 10% degli intervistati. Questo risultato è probabilmente frutto della politica europea riguardo ai titoli di studio tra i Paesi Membri dell’UE nel settore della Sanità, che permette ai professionisti un riconoscimento rapido dei titoli di studio da un Paese all’altro.

Il terzo settore più rappresentato nell’inchiesta, con il 9% degli intervistati, è la Ricerca, ovvero il settore al quale i media si interessano di più quando parlano di emigrazione italiana, associandola al celebre appellativo di “Fuga di Cervelli”.

Segue l’Edilizia, con l’8%, comprendendo però sotto-settori molto vari, dall’architettura alle attività artigianali, che spesso impiegano molti italiani in Francia nella loro forma imprenditoriale.

Un’altra attività imprenditoriale rappresentata da molti italiani in Francia è il Commercio (7% delle risposte), spesso legato ai prodotti alimentari tipici della Penisola.

Infine l’Informatica, nelle sue declinazioni possibili, con il 5% degli intervistati, si conferma uno dei settori con maggiori possibilità d’impiego nell’attuale mercato del lavoro.