Cosa è cambiato nel 2016 per gli italiani in Francia

L’anno appena trascorso è stato caratterizzato da numerosi cambiamenti burocratici che hanno avuto un impatto diretto con la vita quotidiana degli italiani in Francia. Ecco i principali cambiamenti che è buono conoscere, se non ne foste ancora al corrente:

La creazione della PUMA (Protection Universelle MAladie)

Dal 1 Gennaio 2016 entra in vigore la PUMA, ovvero l’estensione dei diritti alla Sécurité Sociale, con Numero e Carte Vitale, a tutti i residenti in Francia, anche stranieri, secondo il semplice criterio di residenza in Francia da almeno 3 mesi. Ciò ha rivoluzionato la procedura, che fino a poco prima per iscriversi alla Sécurité Sociale imponeva ai residenti stranieri di avere avuto un impiego in Francia, o di dichiararsi sull’immatricolazione di un coniuge. ScappoInFrancia ha raccolto le informazioni in merito sulla pagina ASSISTENZA SANITARIA IN FRANCIA.

La generalizzazione obbligatoria della Mutuelle

Il primo di Gennaio 2016 ha segnato anche l’introduzione dell’obbligo della sottoscrizione a una mutuelle (mutua complementare) a tutti i lavoratori assunti a tempo indeterminato, da parte del datore di lavoro.

La creazione della Prime d’Activité e la fine del RSA Activité e della Prime pour l’Emploi

Per quanto riguarda la CAF, nel 2016 sono stati soppressi il versamento RSA per i richiedenti ad attività ridotta e la Prime pour l’Emploi. Sono stati sostituiti da un versamento mensile destinato ai redditi più modesti (fino a circa 1,3 volte lo SMIC), erogato dalla CAF, chiamato Prime d’Activité. Abbiamo riassunto i dettagli e la procedura di richiesta nella nostra pagina LE PRESTAZIONI DELLA CAF.

La Riforma delle Regioni

Nel 2016 anche il quadro geopolitico francese è cambiato, con la fusione di numerose Regioni. Abbiamo segnalato e mostrato le modifiche nel seguente articolo: REGIONI DI FRANCIA: COSA CAMBIA NEL 2016

La Loi Travail

Dopo mesi di proteste e manifestazioni da parte dei sindacati, la Riforma del Diritto del Lavoro è entrata in vigore a Luglio 2016. Abbiamo riassunto i cambiamenti nel seguente articolo: LA RIFORMA DEL DIRITTO DEL LAVORO IN FRANCIA È UFFICIALMENTE ADOTTATA: ECCO COSA CAMBIA

Gli affitti regolamentati a Parigi

A partire da Agosto 2016 la legge impone un tetto massimo agli affitti sul comune di Parigi, calcolato secondo le zone, per limitare la speculazione immobiliare della capitale. Abbiamo incluso le informazioni nella nostra GUIDA PER AFFITTARE CASA IN FRANCIA.