Il Beaujolais Nouveau: il più famoso dei vini novelli francesi

Il terzo Giovedì di Novembre (precisamente a mezzanotte) la tradizione vuole che si stappino le prime bottiglie di Beaujolais Nouveau, il celebre vino novello della regione del Beaujolais, nei pressi di Lione.

Questa denominazione venne creata nel 1951, quando una legge fissò al 15 Dicembre la data a partire dalla quale era possibile commercializzare il vino della vendemmia precedente. In seguito alle proteste dei sindacati di viticoltori, alcune denominazioni ottennero il diritto di venire commercializzate prima, attorno a metà Novembre; una di queste fu il “Beaujolais Nouveau”. Dal 1985 la data fissata è, come ancora oggi, il terzo Giovedì di Novembre.

Il Beaujolais Nouveau è un rosso novello, principalmente composto da vitigno Gamay (l’aggiunta di altri vitigni è autorizzata fino al 15%). Il vigneto si estende dal nord di Lione fino ai pressi di Mâcon. Il suo aroma fruttato lo rende particolarmente adatto all’accompagnamento delle specialità culinarie lionesi (salumeria, salami cotti, trippe…).

L’apertura solenne delle prime botti avviene a Beaujeu (capitale storica della regione), alla tradizionale festa delle Sarmentelles, allo scoccare della mezzanotte. L’arrivo del Beaujolais Nouveau viene festeggiato in tutta la regione del Beaujolais, ma anche nelle principali città di Francia (in particolare a Lione), e in altri Paesi del Mondo, come in Giappone (primo importatore mondiale), Corea e Stati Uniti.