“Ma dov’è Perpète-les-Oies?!” Memorandum di espressioni francesi

Uno degli aspetti più difficili da imparare di una lingua straniera sono le innumerevoli espressioni. Spesso l’incomprensione di questi modi di dire è oggetto di ilarità. Vi proponiamo quindi di imparare alcune di queste espressioni, per non essere disarmati di fronte agli interlocutori francesi 😉

Perpète-les-Oies: è il nome di un luogo immaginario, per indicare un posto lontano e isolato. Varianti possibili: Pétauchnok, oppure Chaille (nel Sud Est della Francia).

Avoir le cafard: essere triste, depresso. Varianti: Avoir les boules, Avoir le démon (nel Sud Est della Francia).

Les balles: indicavano il Franco Francese (moneta) secondo un tasso di cambio “Une balle = Un Franco”. L’uso dell’espressione si è ridotto con l’arrivo dell’Euro, ma in alcuni casi è ancora usata. Questa espressione è ancora diffusa in Svizzera francofona, per indicare il Franco Svizzero.

En avoir ras-le-bol: averne abbastanza.

Avoir la poisse: avere sfortuna.

Poser un lapin (à quelqu’un): dare buca a qualcuno.

Ne pas avoir froid aux yeux: non avere paura.

Payer au lance-pierres: pagare male (i propri dipendenti).

Pleuvoir des cordes: piovere a dirotto. Variante: Pleuvoir comme vache qui pisse.

Le parcours du combattant: un percorso difficile per ottenere qualcosa.

A la bonne franquette: indica il carattere semplice, senza cerimonie, di un evento. Esempio: “Un dîner à la bonne franquette” significa ” una cena informale, in tutta semplicità.

Tailler quelqu’un: parlare male di qualcuno.

Se prendre un vent: essere ignorati da qualcuno.perpette

Se prendre un râteau: il classico “due di picche”!

Tomber dans les pommes: svenire, perdere conoscenza.

Être dans les choux: anche se il significato storico è quello di “fallire, subire un insuccesso”, questa espressione oggigiorno significa “essere stanchi, persi”.

Tendre la perche: offrire a qualcuno l’occasione di parlare di un argomento, o di dire una battuta.

Avoir la pêche: essere in forma smagliante. Da non confondere con “poser une pêche” (questa ve la spiegheremo un’altra volta).

Tirer les vers du nez: convincere qualcuno a dire ciò che si vuol sapere.

La gueule de bois: i postumi di una sbornia.

Les doigts dans le nez: compiere un’azione in tutta facilità. Esempio: “J’ai réussi mon examen les doigt dans le nez”.

Avoir une mémoire de poisson rouge: avere la memoria corta.