Parigi

I pro :

Un’assoluta centralizzazione : Parigi si contende con Londra il titolo di città più visitata al Mondo. Capitale politica ed economica del Paese, centralizza la rete dei trasporti francesi, dando la possibilità ai suoi abitanti di spostarsi agevolmente in tutta Europa a prezzi convenienti.

La mondanità : Parigi è una città mondana, se siete amanti del jet-set troverete pane per i vostri denti, con concerti, serate esclusive e locali alla moda.

La cultura : la città offre di tutto e di pi in termini di eventi culturali : mostre, opera e cinema, senza contare i numerosi musei di arte classica e moderna.

Opportunità professionali : Parigi è senza ombra di dubbio la città francese che offre le maggiori opportunità professionali, dai posti di lavoro altamente qualificati vista la rete aziendale, fino ai mestieri legati al settore del ristoro e del turismo.

Stipendi più alti : Gli stipendi a Parigi e nell’Île-de-France sono mediamente un po’ più alti per uno stesso posto di lavoro (a eccezione fatta per i mestieri pagati lo SMIC).

I contro :

Il caro-vita : La centralizzazione di tutta una nazione in una città ha il suo prezzo, che è spesso dettato da una speculazione immobiliare frenetica. Impossibile non rimanere scioccati davanti ai prezzi proibitivi degli affitti parigini.

Il traffico : Un Francese su sei abita nella regione Île-de-France. Questo rapporto rende bene l’idea del problema della sovrappopolazione dell’hinterland parigino. La conseguenza diretta sono un traffico e un inquinamento spesso fuori controllo, che si tratti di automobili o mezzi pubblici.

L’assenza di natura : La forte urbanizzazione del territorio ha cancellato ogni traccia di natura « naturale » (i Bois de Boulogne e Vincennes non contano) fino alla cosiddetta « seconda corona ».