Studiare in Francia

Gli studi superiori in Francia sono una chance alla portata di tutti. L’uguaglianza dei cittadini essendo uno dei cavalli di battaglia di ogni governo, l’Università e le scuole pubbliche sono accessibili anche allo studente in condizioni economiche più modeste, grazie a un sistema di borse di studio calcolate in base al reddito familiare.

È importante sottolineare che le tasse universitarie annuali, senza nessuna borsa di studio, ammontano, per l’anno scolastico 2015-16, a appena 184 € per la Laurea Triennale, 256 € per la Laurea Specialistica e 391 € per il Dottorato di ricerca. (dati per un’Università Pubblica, Scuole d’Ingegneria escluse)

L’organizzazione degli studi superiori in Francia
Le passerelle
Il “numero chiuso”

L’organizzazione degli studi superiori in Francia

In Francia il sistema di studio è diverso dalla maggior parte dei Paesi dell’Unione Europea. Per quanto riguarda l’Università, il sistema è stato uniformizzato a livello europeo, secondo il cosiddetto sistema 3+2: Laurea Triennale, detta Licence seguita da 2 anni di Laurea Specialistica, detta Master.

Attenzione! Non bisogna confondere il Master francese con l’omonimo italiano, che descrive un diploma post-Laurea Specialistica preparato in un anno. Quest’ultimo in francese si chiama Mastère, ed è un’opzione poco conosciuta e poco considerata nel mondo del lavoro.

Parallelamente all’Università, in Francia esistono altre scuole di formazione, pubbliche o private, con diversi nomi e obbiettivi formativi. Tra queste si distinguono:

gli IUT (Instituts Universitaires de Technologie)

– gli IUP (Instituts Universitaires Professionalisés)

Questi istituti, che sono pubblici e gestiti dalle Università, propongono un cursus diplomante di 2 anni.

– le Scuole per il BTS (Brevetto di Tecnico Superiore)

Queste scuole propongono un cursun diplomante di 2 anni.

– le Classes Préparatoires

Comunemente chiamate Prépa, preparano gli studenti durante 2 anni, ai test d’ingresso delle Grandes Ecoles.

– le Grandes Ecoles

Sono Istituti accessibili su selezione via concorso o dossier, dopo un cursus di 2 anni. La via classica per integrare le Grandes Ecoles è quella delle Classes Préparatoires.

Più raramente vi si ha accesso dopo una Laurea Triennale, o dopo i primi due anni di Università. La difficoltà d’ammissione dipende dal rango della Scuola nel panorama educativo nazionale.

Queste scuole hanno un’immagine potente nel mondo del lavoro francese, e la loro preparazione è considerata superiore a quella, più accademica, fornita dall’Università. Ovviamente, questi istituti non applicano le tariffe citate a inizio pagina.

Il paragone tra le Università o le Grandes Ecoles è l’oggetto di questo articolo :

Università VS Grandes Écoles : una particolarità tutta francese

Le passerelle

Benchè si tratti di entità diverse, è possibile, dopo un BTS o un diploma di un IUT, continuare gli studi integrando il terzo anno di Università per conseguire la Licence. L’accettazione della passerella dipende dalla direzione dell’Università.

In Francia è ugualmente possibile passare agevolmente da una facoltà all’altra senza perdere l’anno, anche se si proviene da un’Università estera, in questi casi l’Università esamina ogni domanda e decide in funzione dei punti in comune tra le facoltà e spesso ascolta le motivazioni del candidato.

Il “numero chiuso”

Sfatiamo subito un mito: anche in Francia vige il “numero chiuso” per le seguenti facoltà Universitarie:

– Medicina

– Farmacia

– Odontoiatria

– Ostetricia

– Fisioterapia

Queste prime 5 facoltà sono composte dai primi classificati in un unico concorso, basato sulla media di due sessioni d’esame, a gennaio e a maggio del primo anno universitario. Inutile dirvi che la maggior parte degli aspiranti perde un anno, anche se, quelli che hanno la sufficienza ma non sono ammissibili, hanno la possibilità di continuare gli studi con un secondo anno alla Facoltà di Biologia.

– Infermieristica

Test d’ingresso.

– Scienze Politiche

Concorso di selezione alla fine del primo anno.

A questi concorsi si aggiungono quelli delle Grandes Ecoles.

Nelle Facoltà senza numero chiuso, vi è spesso una selezione alla fine del primo anno di Specialistica, permettendo ai candidati più meritevoli di iscriversi al secondo anno.